Contratti Software e del Web

Consulenza legale per la redazione e gestione di contratti software e informatici
A cura dell'avvocato Nicola ferrante

Contratto di Concessione di Vendita del Software

Consulenza legale concessione vendita software

Il contratto di concessione di vendita di software è il contratto con cui un’impresa commerciale, solitamente il produttore del programma, concede ad un’altra impresa di commercializzare presso i clienti finali, o presso altre aziende, la licenza d’uso di un prodotto software.

Al rivenditore, che solitamente paga una fee annuale per tale concessione, spetta una percentuale di quanto incassato per la vendita delle licenze d’uso e per la stipula degli eventuali contratti di aggiornamento o manutenzione.

Come prima cosa il contratto dovrà specificare l’oggetto dell’accordo, cioè la concessione di vendita della licenza d’uso di un dato programma, specificando le caratteristiche e i limiti della licenza. Per contro, il rivenditore dovrà garantire di avere le specifiche conoscenze tecniche per commercializzare il software e per fornire assistenza ai clienti finali.

Solitamente la concessione di vendita non è in esclusiva su un dato territorio, anche se le parti possono stabilire diversamente. La durata minima del contratto è tra i 3 e i 5 anni.

Questi accordi prevedono che sia il rivenditore, a sue spese e sotto la sua responsabilità, a fornire e installare il programma presso il cliente finale, che non avrà quindi nessun rapporto con l’impresa produttrice del software. Quest’ultima, fornirà assistenza esclusivamente al rivenditore (cd. Assistenza di “secondo livello”), nel caso quest’ultimo non riesca a risolvere eventuali problemi di funzionamento del programma riscontrati dai clienti finali.

Solitamente la conclusione del contratto di licenza è subordinata alla sottoscrizione, da parte del cliente finale, di un contratto di aggiornamento o di assistenza tecnica, che viene fornito dal rivenditore, anche se capita sovente che il servizio sia prestato direttamente dall’impresa produttrice del software.

Il contratto può prevedere un’ipotesi di scioglimento automatico nel caso il venditore non riesca a raggiungere annualmente un livello di vendite anticipatamente stabilito.

Come usualmente previsto in tema di licenza di software, questi contratti prevedono clausole di esonero di responsabilità a favore del produttore\concessionario per i possibili danni, diretti o indiretti, a cose o a persone, dovuti al malfunzionamento o a difetti del software commercializzato.

Altre clausole usuali in questi contratti sono quelle di riserva di proprietà, di non concorrenza, tutela dei brevetti e obbligo di riservatezza.

In questo sito potete trovate articoli su tutti i più comuni contratti del software e contratti del web.

Per avere informazioni sulla nostra consulenza per la redazione di contratti software e informatici vai a questa pagina o contatta lo studio alla mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., al numero 328-9687469 o attraverso il modulo di contatto sottostante.

Nota: si precisa che gli articoli presenti su questo sito sono da considerarsi come un riassunto, a mero titolo informativo, della più ambia disciplina dei contratti. Lo studio non si assume nessuna responsabilità per l’uso di tali informazioni. Gli articoli sono protetti dalla legge sul diritto d’autore 

Contatto diretto

* Trattamnto dei dati in base alla legge sulla privacy
captcha
Ricarica