Contratto e Condizioni Vendita Coupon

by Avv. Nicola Ferrante
Visite: 2290

Sono già molto diffusi, e si stanno ulteriormente diffondendo, siti web ove vengono pubblicizzati e venduti ai visitatori , e più in generale agli utenti della rete internet, dei coupon ovvero dei buoni acquisto a prezzi scontati, relativi a beni e servizi di varia natura proposti da terzi rivenditori.

Anche questi siti devono prevedere delle dettagliate condizioni d'uso e di vendita, che andranno a regolare i rapporti tra il gestore del sito, i venditori dei beni e servizi e i clienti finali.

Per prima cosa è necessario precisare che la piattaforma web funge solo da intermediario tra i clienti finali e terzi rivenditori, che sono autonomi e che conferiscono ai gestori del sito un mandato a pubblicizzare, proporre e vendere dei buoni acquisto relativi ai loro prodotti o servizi.

Le condizioni dovranno descrivere tutte le fasi della procedura di acquisto dei coupon, del pagamento e della conferma dell'ordine. Naturalmente la pagina web di presentazione del bene o servizio in vendita dovrà essere veritiera e descrivere con un minimo di dettaglio le caratteristiche del bene e le modalità di fornitura del servizio.

L'acquirente avrà diritto di ottenere il bene o il servizio relativo al coupon presentando lo stesso al rivenditore (riscatto del coupon), entro la sua data di scadenza. Il cliente avrà diritto di ottenere i beni o servizi così come sono stati descritti nel coupon e non potrà pretendere altri beni o servizi non previsti. Solitamente, il coupon non è nominale e la sua presentazione al rivenditore è sufficiente per ottenere quanto acquistato. Il gestore del sito di vendita non è quindi responsabile per la perdita o il furto del coupon, o per l'uso dello stesso da parte di soggetti diversi dall'acquirente.

Come regola generale, il cliente perde il diritto di recesso, garantito dal Codice del Consumo, una volta riscattato il coupon. Inoltre, non potrà ottenere i beni o servizi previsti dal coupon nel caso non lo riscatti entro il termine di scadenza o lo riscatti solo parzialmente.

Nelle condizioni contrattuali è sempre necessario precisare che il venditore resta l'unico ed esclusivo responsabile riguardo i beni e servizi relativi ai coupon, la loro corrispondenza rispetto a quanto pubblicizzato nel sito web, sul loro funzionamento e sulle loro caratteristiche tecniche, sulle loro qualità. Il venditore si deve impegnare a fornire adeguata garanzia sui beni e servizi venduti, oltre a sostituire i beni che dovessero risultare viziati o difettosi o fornire nuovamente il servizio non eseguito correttamente, conformemente alla disciplina fissata dal Codice del Consumo. In tal senso il gestore del sito di vendita dei coupon non è mai responsabile, essendo un semplice intermediario tra venditori e acquirenti.

In ultimo, è sempre buona regola prevedere rimedi o una chiara procedura nel caso in cui sia stato impossibile riscattare il coupon per esclusiva colpa del rivenditore o i beni e servizi siano totalmente difformi da quelli descritti dal coupon, presentino gravi difetti o il servizio sia stato svolto con gravi mancanze. In tali casi il gestore del sito si dovrebbe rendere disponibile per contattare il rivenditore, tentando risolvere il problema e fare in modo che il cliente possa riscattare correttamente il coupon o ottenere un coupon analogo a quello acquistato.

Per informazioni sulla nostra consulenza per la redazione di contratti del web e dell'informatica vai a questa pagina o contatta lo studio alla mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , al numero 328-9687469 o tramite il modulo di contatto sottostante.

Contatta l'esperto