Ultime Notizie

Licenza d'Uso, Cessione del Software, Cessione non Esclusiva. Quale Contratto Scegliere ?

Post by Avv. Nicola Ferrante
in News
Visite: 99

Esistono varie possibilità di commercializzazione e distribuzione del software. Principalmente, le possibili opzioni divergono tra loro in merito all’assegnazione ad una delle parti in causa dei diritti patrimoniali sul software. Infatti, chi distribuisce il software potrebbe avere interesse a limitare il più possibile l’uso del programma, permettendo ad esempio la sola licenza d’uso, mentre chi intende acquistare o utilizzare il programma potrebbe essere interessato ad avere la piena proprietà sullo stesso. 

L’opzione più restrittiva è il contratto di licenza d’uso. In tal caso il software si intende concesso a tempo determinato, dietro pagamento di una somma periodica o una tantum, a titolo non esclusivo, non trasferibile e non cedibile, ed è concesso per le esclusive finalità di organizzazione e di gestione dell’attività imprenditoriale o professionale dell’utilizzatore.

Il tal caso l’utilizzatore dispone solo di una copia del programma e non del codice sorgente. All’utilizzatore è fatto divieto di cedere, a qualsiasi titolo e/o ragione, qualsiasi diritto patrimoniale sul software. E’ inoltre vietata ogni forma di riproduzione, traduzione, adattamento, trasformazione od ogni altra modifica al programma.

Una variante questo accordo è la consegna all’utilizzatore di una copia del codice sorgente, che dovrà rimanere strettamente riservata e che potrà essere utilizzata esclusivamente per modificare o sviluppare il programma per uso interno.

Contratto Erogazione Corsi Online

Post by Avv. Nicola Ferrante
in News
Visite: 848

E’ sempre più diffusa sul web la proposta di corsi on line, che riguardano i più diversi settori del sapere. Ad esempio molte web agency o software house propongo corsi inerenti le conoscenze teoriche e pratiche per l’attivazione e la gestione di siti web, pagine social network, attività di SEO, realizzazione grafica, scrittura web e altre attività relative al web e al web marketing.

Nel relativo contratto per l’erogazione di corsi on line, dovrà essere subito chiaro che il fornitore del servizio non si obbliga a portare a compimento un’opera o a raggiungere un determinato risultato, ma ad erogare esclusivamente un’attività didattica, in modo che il cliente apprenda le conoscenze e gli strumenti tecnici per svolgere in autonomia una determinata attività.

Le obbligazioni a carico del fornitore del servizio cessano al termine del corso e lo stesso fornitore non ha alcuna responsabilità per l’attività del cliente, né su quanto realizzato dal cliente nell’ambito del corso. Inoltre, le garanzie previste dal contratto non potranno coprire i possibili danni, diretti o indiretti, dovuti alla messa in pratica delle nozioni apprese durante il corso da parte del cliente.

Il contratto dovrà prevedere l’oggetto dei corsi, la descrizione dell’attività didattica, il numero di ore previste, le modalità di erogazione, i corrispettivi e le modalità di pagamento.

Contratto di Consulenza per Attività Informatica, Web e Web Marketing

Post by Avv. Nicola Ferrante
in News
Visite: 1385

Un'impresa, una software house o una web agency potrebbe trovarsi nella necessità di commissionare ad un consulente esterno una specifica attività, riguardante il web, il web marketing o l’informatica. Gli incarichi potrebbero essere diversi: la realizzazione di un software o di un codice, la realizzazione di un sito web, di un template o una grafica, consulenza in ambito SEO, pubblicità sul web, redazione testi ecc……

Solitamente, questo tipo di contratti prevedono:

  • un primo colloquio con il committente, inerente i termini dell’incarico e il dettaglio dell’opera o dell’attività da svolgere, cui segue la sottoscrizione del contratto;
  • lo svolgimento dell’incarico nei tempi stabiliti, secondo le istruzioni trasmesse dal committente o gli accordi tra quest’ultimo e il consulente;
  • la successiva verifica del lavoro svolto ed eventuali correzioni o modifiche;
  • un periodo di garanzia sull’opera o sull’attività svolta, che potrà variare a seconda del tipo di incarico conferito al consulente.

Il consulente dovrà sempre operare in stretto contatto e accordo con il committente, tenendo quest’ultimo informato dello svolgimento dell’opera o dell’attività e seguendo le indicazioni ricevute nel corso del rapporto di collaborazione. Inoltre, dovrà consegnare l’opera o svolgere l’attività entro le tempistiche indicate nel contratto, segnalando tempestivamente eventuali problematiche tecniche o casi di impossibilità a svolgere l’incarico secondo le indicazioni ricevute.

Dopo l’accettazione dell’opera o dell’attività svolta da parte del committente, il consulente dovrà sempre assicurare un periodo minimo di garanzia. Durate tale periodo il consulente si impegna alla correzione di eventuali errori, bug, malfunzionamenti, problematiche tecniche, che verranno rilevate dal committente.

Contratto Creazione e Gestione Campagne Pubblicitarie

Post by Avv. Nicola Ferrante
in News
Visite: 2262

Uno dei servizi più diffusi nell’ambito del web marketing è la creazione, l’ottimizzazione e lo sviluppo di campagne pubblicitarie a pagamento su motori di ricerca e su piattaforme che offrono servizi web e social. In gergo tecnico tale attività è anche detta “Search Engine Advertising” o “SEA”, e viene svolta tramite la pubblicazione di annunci che rimandano ai siti web di proprietà di un terzo, ed in generale ad informazioni sui beni e servizi offerti da quest’ultimo. Scopo di questo servizio è generare un flusso di traffico qualificato, potenzialmente interessato ad acquistare i beni e servizi proposti da terzi o a compiere una determinata azione (registrazione, invio o richiesta di informazioni ecc…).

Per generare ed impostare le campagne pubblicitarie, vengono utilizzate le più comuni piattaforme di inserzione pubblicitarie messe a disposizione dai motori di ricerca, come Google Ads e Microsoft Bing Ads, che sono strumenti per creare e gestire inserzioni pubblicitarie fra i risultati a pagamento dei motori di ricerca o su spazi pubblicitari in altri siti partner (Rete Display). Inoltre, è possibile utilizzare altri servizi di inserzioni riferibili alle più comuni piattaforme web e social, come Facebook Ads e Linkedin Ads, che permettono di pubblicizzare testi, video, link, immagini, ad un pubblico di utenti che è stato precedentemente targettizzato.

Da precisare che il costo delle campagne pubblicitarie è sempre variabile a seconda del target di utenti, dei contenuti pubblicizzati, dell’efficacia dell’annuncio, dei competitors nello stesso settore, della tipologia di beni e servizi proposti al pubblico ecc….

Solitamente si inizia con la redazione di una analisi preliminare riguardante informazioni, parametri e dati utili per impostare ed ottimizzare la strategia e le campagne SEA nel medio e lungo periodo, come l’analisi del mercato di riferimento del cliente, della sua presenza sul web, delle strategie dei competitors operanti nello stesso mercato, del target di riferimento, della competitività delle parole chiave e degli annunci ecc..

Contatta l'esperto